Seminario Venezia Pechino Overland – La via della Seta

Seminario Venezia Pechino Overland – La via della Seta

aikalLogotipo_4col ridotto

La Giunta Regionale del Veneto ha inserito nel Programma per la promozione dei Grandi Eventi: Una giornata di Studi riguardante le eccellenze, i prodotti e la cultura Italiana in viaggio verso la Repubblica Popolare Cinese con presentazione del progetto:

Aikal, in collaborazione con Regione del Veneto, ha organizzato un importante Convegno-Seminario dedicato al Progetto

VENEZIA PECHINO – OVERLAND – LA VIA DELLA SETA

Una carovana di IMPRENDITORI dell’agroalimentare viaggeranno sui Camper OVERLAND,

percorrendo la Silk Road terrestre, per promuovere i Prodotti e la Cultura Italiana.

All’incontro verrà consegnata una guida cartacea tecnica e dettagliata inerente l’operatività del progetto nelle singole fasi. Si può effettuare il download di questo formale invito in pdf dal sito www.aikal.eu. Il progetto è di rilevante importanza culturale e politica in quanto il problema dell’agro alimentare, come da nota seguente, e dell’italian sound dovrebbe essere affrontato con iniziative a carattere comunicazionale e d’immagine come quella che verrà presentata nell’incontro. (All’incontro vi saranno i camper overland e un figurante avatar di Marco Polo).

NB Italia solo 15/mo Paese esportatore di cibo, con un potenziale 70 miliardi. Nei quattro angoli del pianeta i consumatori attribuiscono grandi apprezzamenti per il cibo italiano: “The best”, per molti, per una cena gratificante, per far bella figura con gli ospiti e per fare un dono di prestigio. Ma se la reputazione è alta, secondo un’analisi sui commenti web – presentata dallo Studio Valdani e Vicari insieme alla Cia-Agricoltori Italiani, Ice, Gambero Rosso Internazional, e Centro Studi Anticontraffazione a Roma presso la Stampa Estera – i numeri dell’export sono bassi e, come sottolineato dal presidente della Cia, Dino Scanavino : “gli stranieri non conoscono il 95% dei prodotti agroalimentari made in Italy, un vero e proprio scrigno di tesori nascosti di cui appena una dozzina sono di chiara fama”.  Del resto, ha osservato Enrico Valdani, responsabile dello studio Valdani e Vicari, “il 64% dell’export agricolo nel mondo è animato da 15 Paesi. Quelli che esportano di più sono, nell’ordine: Stati Uniti, Olanda, Brasile, Germania e Francia. L’Italia è solo al quindicesimo posto, anche dopo il Belgio che ha un numero di abitanti pari a quelli della Lombardia. Mentre siamo al settimo posto come Paese importatore. Ciò significa che dobbiamo conquistare i mercati esteri cambiando strategia e facendo sistema”.  Un fare squadra e sistema che, secondo il presidente della Cia, Scanavino, “permetterà di sbloccare un potenziale da 70 miliardi di euro di export. Ma non si può più puntare solo sul ‘Km zero’; stiamo relegando le nostre produzioni alla vendita nei mercatini rionali, che complessivamente generano un fatturato sotto 1,5 miliardi di euro. E’ miope non guardare all’obiettivo 70 miliardi”. Fonte: ANSA

 

PROGRAMMA

09.00      Registrazione dei Partecipanti

09.45      Apertura dei lavori e saluto di benvenuto

                 Federico Caner

Assessore alla Programmazione, Fondi UE, Turismo, Commercio Estero

10.15        Ettore Bonalberti

Presidente AIKAL

L’eccellenza Italiana delle Imprese dell’Agroalimentare un Progetto Paese

10.25        Mario Guadalupi

Project Leader AIKAL

Il Progetto Venezia Pechino Overland La via della Seta

Prospettive e vantaggi per il comparto dell’agroalimentare

10.40        Beppe Tenti

Expedition Leader OVERLAND

Presentazione del Viaggio: La via della Seta,caratteristiche, novità

le aspettative e le possibilità in Cina

 

Chairman: Massimo Andreoli, Presidente CERS

 

*    *    *

 

11.00  Tavola rotonda  degli attori: temi e testimonianze

   per il distretto dell’agroalimentare. Interventi:

 

Yang Bo

Direttore dell’Ufficio del Turismo Cinese in Roma

Ferruccio Dardanello

Presidente Camera di Commercio Cuneo

Giuseppe Ambrosi

Presidente Camera Commercio di Brescia e Presidente Assolatte.

Monica Scarpa

Amministratore delegato gruppo  SAVE S.p.A. Aeroporto Venezia

Nicola Cesare Baldrighi  

Presidente Consorzio Grana Padano

Federica Bosello

Autorità Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale

Responsabile dell’Area Promozione, Comunicazione e Rapporti Istituzionali

Giampietro Comolli

Agronomo Economista Docente Distretti Produttivi-Turistici

Guido Perboli 

Direttore del Centro ICE Politecnico di Torino

 

Coordina: Efrem Tassinato, Direttore di UnagaNews.org

 

13.00   Interventi aziende partecipanti

Aziende produttrici

Operatori di settore

Istituzioni

14.00   Chiusura dei lavori

 

Venerdì 22 febbraio ore 9,30-14,30

Russott Hotel  Via Orlanda, 4 – 30173 San Giuliano – Venezia

 

La Carovana Venezia Pechino è un Progetto Paese Italia unico nella storia degli ultimi secoli perché ha l’obiettivo di costruire un dialogo agroalimentare tra i Popoli. I progetti in corso, relativi alla Via della Seta, come Il treno e le navi, hanno finalità di velocizzare il trasporto delle merci. Overland The Silk Road trasporta invece uomini imprese prodotti culture idee dell’agroalimentare. Facendo il percorso terrestre: Overland – come ha dimostrato in questi ultimi 15 anni di successi e con riconosciuti risultati concreti – consentirà di avere un contatto diretto con le Popolazioni abbracciando Genti e Persone in un’avventura unica tra turismo, promozione culturale e business. Come Lei ben sa, una terra senza cultura non produce ricchezza, non offre posti di lavoro, non consente sviluppo, non crea benessere né voglia di miglioramento e di crescita. Il perno centrale attorno al quale ruota tutta l’attività economica è la cultura, intesa come esperienza, tradizione e conoscenza, soprattutto come creatività e in particolar modo per la nostra Nazione. Per approfondimenti o per “downlodare” il progetto nei dettagli invitiamo a visitare il sito www.aikal.eu.

 

Segreteria Organizzativa: tel. 041 3024872 email: cultura@aikal.eu
Aggiornamenti e invito in pdf sul sito: www.aikal.eu

In ragione dell’interesse dimostrato nella precedente comunicazione e per opportune ragioni logistiche, è particolarmente gradita la conferma della presenza.

Tags
Share

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *